Spazio Arti Naturali è sede della Branch “Original Internal Power Tai Chi Association”
spazioartinaturali@gmail.com | Cell 335.70.86.008 | Cell 340.541.5587

Bioenergetica

Bioenergetica

CONTATTIAMOCI

Laboratorio Ludico Esperienziale Condotto da Fabio Pardini ed Elena D’Auria

Il laboratorio ludico-esperienziale “Contattiamoci”, ispirato ad attività di derivazione bioenergetica e gestaltica, si rivolge a tutti coloro che sentono la necessità di migliorare la propria consapevolezza, capacità di ascolto e comunicazione e il modo di essere in relazione con gli altri.

L’approccio della terapia della Gestalt, basato molto sugli aspetti emozionali, mira a reintegrare e armonizzare le varie parti della personalità giungendo, mediante un adattamento creativo, a trasformare in maniera dinamica il proprio stile di vita. La Bioenergetica è un modo di comprendere la personalità in termini dei suoi processi energetici. Questi processi, cioè la produzione di energia attraverso la respirazione, il metabolismo, e la scarica di energia nel movimento, sono le funzioni basilari della vita. La quantità di energia di cui disponiamo e l’uso che ne facciamo determinano il modo in cui rispondiamo alle situazioni della vita. Ovviamente, le affrontiamo con maggiore efficacia se disponiamo di maggiore energia da tradurre liberamente nel movimento e nell’espressione. La bioenergetica è anche una forma di terapia che associa il lavoro sul corpo con quello sulla mente per aiutare le persone a risolvere i propri problemi emotivi e realizzare in misura più ampia il proprio potenziale di provare piacere e gioia di vivere. Una tesi fondamentale è che il corpo e la mente sono funzionalmente identici: quello che succede nella mente riflette quello che succede nel corpo, e viceversa.  

«Tutti i grandi sono stati bambini una volta. (Ma pochi di essi se ne ricordano).» Antoine De Saint Exupery

La dimensione del gioco è quella che ci riporta con più facilità allo stato mentale, emozionale e corporeo di ricettività che possiedono per loro natura ed evidente necessità i bambini. È attraverso questa condizione di ascolto, percezione e presenza agli stimoli interni ed esterni che i bambini sin dal primo giorno di vita iniziano un processo di maturazione e crescita che li porterà a diventare gli uomini e le donne di domani.

La società in cui attualmente viviamo ci bombarda quotidianamente di stimoli sensoriali e ci impone una velocità di azione che appare difficilmente compatibile con le tempistiche richieste da percezione, introiezione e rielaborazione. Se a questo aggiungiamo il fatto che ciascuno di noi ha vissuto durante l’infanzia esperienze di tristezza o acuto dolore che non sono state correttamente e immediatamente accolte e rielaborate, risulta facile comprendere come la maggior parte degli adulti abbia inconsciamente elaborato un ‘guscio’ protettivo nei confronti di questi stimoli potenzialmente pericolosi. Questo guscio assume un significato funzionale quando l’adulto è in grado di sfruttarlo nelle occasioni necessarie ma diventa disfunzionale quando assume carattere di permanenza.

Quello che proponiamo è un’occasione per sperimentare momenti di ‘gioco‘ e condivisione in un ambiente ‘protetto’ favorendo così il contatto con quello stato di apertura e ricezione da cui ci siamo allontanati con la crescita.

Counselor a indirizzo gestaltico- bioenergetico

Diplomato presso CSTG di Milano. fabiolinou@yahoo.it

Elena D’Auria Counselor in formazione

SIBiG – Scuola Italiana BioGestalt elenadauria@hotmail.it

ECCO CHI SIAMO:

Fabio Pardini: counselor a indirizzo gestaltico-bioenergetico diplomato presso il CSTG di Milano.
Impegnato nell’attività di educatore di sostegno presso le scuole, crea e conduce laboratori teatrali con i bambini e progetti di educazione socio-affettiva.
Appassionato di musica, suona la chitarra in progetti di livello amatoriale.
Tutor nel corso di formazione 2014-2016 in Counseling biogestaltico presso la SIBiG.

 

 

Elena D’Auria: counselor in formazione presso SIBiG – Scuola Italiana di BioGestalt –
Medico in corso di specilazzazione in Medicina Fisica e Riabilitativa, sin da giovane età si è interessata alle discipline olistiche e ha praticato yoga per 8 anni.